Biografia

Il pianista vincitore di GRAMMY award Francesco Turrisi è stato definito un “alchimista musicale” e un “poliglotta musicale” dalla stampa. Ha lasciato l’Italia nel 1977 per studiare nel prestigioso conservatorio reale dell’Aja, dove ha ottenuto un Bachelor e un Masters degree. Dal 2004 lavora come musicista freelance. Ha prodotto cinque dischi a suo nome e due come co-leader. Il suo ultimo disco di pianoforte solo “Northern Migrations” è stato accolto calorosamente dalla stampa internazionale e l’Irish Times lo ha definito come “delicato, malinconico e avvincente”. Francesco ha portato il suo programma di pianoforte solo in tournée in Irlanda, Francia, Germania, Italia, Stati Uniti e Nuova Zelanda.
 
Francesco Turrisi fa anche parte del rinomato ensemble di musica antica “L’Arpeggiata”. Con L’Arpeggiata ha suonato nei più importanti festival e teatri di tutto il mondo (Turchia, Russia, Cina, Australia, Nuova Zelanda, Brasile, Colombia etc…) e ha registrato per importi etichette come Warner, Virgin, Naive e Alpha. Dal 2018 Francesco collabora con la celebre cantante e poli-strumentista Americana Rhiannon Giddens. Insieme hanno un duo che lega in maniera convincente musiche del mediterraneo e musiche della diaspora africana. Nel 2019 è uscito il loro primo progetto discografico “there is no Other”. Il singolo “I’m on my way” ha ricevuto una nomination ai GRAMMY awards. Nel 2021 è uscito “They’re calling me home”, il secondo disco per l’etichetta discografica Nonesuch. “They’re calling me home” ha ricevuto due GRAMMY nominations e ha vinto un GRAMMY award 2022 nella categoria “Best Folk Album”.
 
Francesco è a suo agio improvvisando con grandi veterani del jazz come Dave Liebman e Bill Frisell, come lo è accompagnando la cantante tradizionale Irlandese Roisin El Safty o la cantante tradizionale Italiana Lucilla Galeazzi. Ha suonato in tournée con Bobby McFerrin, interpretato la musica di Steve Reich con i Bang on a Can All Stars, accompagnato la stella del flamenco Pepe El Habichuela e duettato con la cantante Greca Savina Yannatou. La sua lunga lista di collaborazioni include Bobby McFerrin, Dave Liebman, Gianluigi Trovesi, Bill Frisell, Rhiannon Giddens, Nils Landgren, Wolfgang Muthspiel, Gavin Bryars, Gabriele Mirabassi, Rolando Villazon, Lisa Hannigan, Savina Yannatou, Maria Pia de Vito, Theodosii Spassov, The King’s Singers, Veronique Gens, Philippe Jaroussky, Pepe el Habichuela, Lucilla Galeazzi. “La sua abilita nel ri-arrangiare melodie e ritmi antichi attraverso la lente del jazz contemporaneo ne fa uno dei musicisti più impressionanti che siano emersi dalla scena jazz Europea degli ultimi dieci anni” All About Jazz (Usa)

Jazz & beyond